Conferenza Misericordie Lazio

Formazione



Al centro della vita delle Misericordie vi è il servizio. Servire gli altri vuol dire, anzitutto, capire l’importanza che riveste il nostro prossimo, aiutarlo nel proprio bisogno, essergli vicino, avvicinarlo con la delicatezza del “buon samaritano”.

E' evidente che solo dopo aver capito lo spirito con il quale deve essere svolto il servizio, questo va espletato con professionalità e competenza.

La formazione, quindi, è un percorso fondamentale che le consorelle e i confratelli della Misericordia devono condividere.

Forte è l’impegno per la messa a punto di un cammino per la formazione di base dei volontari, momento in cui si va a riflettere sulle motivazioni del volontariato e sui valori cristiani della Misericordia, per poi arrivare a sviluppare abilità e conoscenze sull’approccio alla sofferenza, un percorso che ha il fine di riscoprire nei volontari della Misericordia lo spirito di fratellanza e d’identificazione in quelli che sono i valori propri del nostro volontariato cristiano e di integrare le abilità pratiche, conseguite in specifici percorsi formativi con una buona formazione cristiana, elemento essenziale per rispondere con preparazione ai bisogni, per diffondere gli ideali di solidarietà e per vivere nel servizio i valori del Vangelo. Questo è il mettere in pratica “la Civiltà dell’Amore”, richiesta da Papa Giovanni Paolo II.

Immancabile è la formazione tecnica dei confratelli, suddivisa nei molteplici settori di intervento in cui la Misericordia opera, che offre ai volontari la possibilità di operare in modo qualificato ed efficiente nell’assistenza della persona sofferente. Tra i vari percorsi di formazione tecnica, troviamo le qualifiche per soccorritori di livello base o avanzato, l’abilitazione alla guida dei mezzi di soccorso e la formazione per operatori di Protezione Civile.

La formazione si muove nella ricerca di nuove strategie mirate a sensibilizzare e far conoscere le attività della Misericordia, nel tentativo di essere un punto di riferimento e di accoglienza, non solo per chi si trova in difficoltà, ma anche per coloro che sentono il bisogno di donarsi al prossimo.

Le Misericordie, che nel Lazio svolgono attività di Formazione, sono:

  1. Misericordia di Antrodoco;
  2. Misericordia di Ariccia;
  3. Misericordia Monte San Giovanni Campano;
  4. Misericordia di Roccasecca;
  5. Misericordia di Roma Appio Tuscolano;
  6. Misericordia di Roma San Romano;
  7. Misericordia di Sora;
  8. Misericordia di Trevi nel Lazio;
  9. Misericordia di Villa Adriana 
  10. Misericordia di Vitorchiano;
  11. Misericordia di Roma Castel Giubileo                                                                                                                                   

 

Al Coordinatore Regionale della Formazione, Sig. Stefano Di Stefano si aggiungono, a completare l'organigramma del Centro di Formazione, i referenti dei gruppi di formazione che risultano essere:

  • Giuseppe CANNIZZO (  Misericordia di Roma Castel Giubileo )  per il settore formazione SOCCORRITORI;                                                         
  • Vincenzo Carino ( Misericordia di Roma S. Romano ) per il settore GUIDA IN EMERGENZA                                                                                                                           
  • Lamberto NONNE ( Misericordia di Villa Adriana ) per il settore formazione PROTEZIONE CIVILE.